le 5 cure migliori per i problemi respiratori

Victoria Borodinova from Pexels

Oggi volevo parlarvi dei 5 metodi migliori per curare i problemi respiratori….sempre con l’acqua!!!

5 Rimedi semplici che con pochi accorgimenti, precauzioni e pazienza potremo sempre utilizzare in caso di problematiche …

Mediante apparecchiature dedicate si possono far arrivare i principi attivi, contenuti in molte acque minerali, nelle mucose delle vie respiratorie e all’orecchio medio.

Diverse sono le modalità di erogazione delle terapie termali, e si differenziano soprattutto per le dimensioni delle particelle d’acqua; più queste saranno finissime e più agiranno in profondità all’interno de nostro organismo. E’ ovvio che ogni acqua termale deve essere utilizzata sempre con un consiglio medico per trovare la soluzione adatta e l’acqua adatta.

ecco le soluzioni 1 per 1:

INALAZIONI CALDO-UMIDE; tramite un apparecchio idoneo un getto di vapore porta con se l’acqua termale vaporizzandola in particelle di circa 100um (un millesimo di millimetro), ci si posiziona di fronte all’apparecchio , a circa 20-25 cm dal beccuccio erogatore ed inala dal naso il vapore. L’inalazione di ferma nelle parti alte delle vie respiratorie (faringe, laringe, naso)

DOCCE NASALI MICRONIZZATE: sono effettuate al posto della consueta irrigazione nasale che spesso é irritante per le mucose stesse soprattutto quando é presente lo zolfo contenuto nelle acque solfate. Le docce riducono il volume delle particelle di acqua e permettono l’assorbimento dei principi nutritivi. Sono perfette per i bambini.

AEROSOL : ci sono moltissimi apparecchi per effettuare questa pratica, e si differenziano soprattutto per le dimensioni delle particelle ottenute. Quelli più famosi utilizzano aria compressa filtrata e sterilizzata che produce particelle di spessori differenti, quelle superiori ai 5um (aerosol termico) si fermano alle vie aeree superiori (naso,laringe,faringe), quelle tra i 5 ed i 2um (aerosol a ultrasuoni) riescono ad arrivare alla mucosa tracheo-bronchiale, mentre quelle di circa 1um (aerosol ionico) arrivano alle aeree respiratorie inferiori dei polmoni. Il paziente a seconda della patologia potrà utilizzare, su indicazione medica , una mascherina, una forcella nasale o un boccaglio collegati all’erogatore. Ogni accessorio varierà a seconda dell’uso più adatto per i disturbi e dove é localizzato. Ogni seduta deve essere di almeno 10-15 minuti.

NEBULIZZAZIONI: sono trattamenti solitamente di gruppo, i pazienti riuniti in una stessa stanza respirano le acque termali che vengono nebulizzate nell’aria; la camera di nebulizzazione può avere differenti concentrazioni di umidità ed inoltre il trattamento può iniziare con 5-15 minuti ed arrivare a 45-60 minuti.

HUMAGE: questo metodo impiega solitamente solo i gas che si sviluppano dalle acque termali. A differenza degli altri trattamenti le particelle acquose sono molto scarse, si può effettuare singolarmente o di gruppo in stanze idonee. Questa terapia lavora su tutto l’apparato respiratorio.

E’ importante però continuare anche a casa con le terapie e ciò é possibile grazie agli aerosol casalinghi; dalle terme o in farmacia si potrà acquistare l’acqua e procedere, seguendo le istruzioni ed i consigli del medico, la terapia benefica iniziata al centro termale.

Ciao io sono Niki…se ti é piaciuto il mio articolo continua a seguirci su Telegram ed Instagram . A presto

Respirazione ed infiammazioni delle mucose

Photo Credit Giancarlo Corti on Unsplash

Quando si parla di acque termali si pensa sempre o per la depurazione del fegato o a volte anche per i problemi respiratori; infatti le acque termali riducono le infiammazioni delle mucose e riequilibrano il ph eliminando l’infezione e spesso prevengono le malattie da raffreddamento.

Malattie croniche come sinusiti, otiti, bronchiti e larinofaringiti sono da affrontare con cure termali appropriate e le terme sono la soluzione ottimale, un periodo più o meno breve spesso é la soluzione, se non definitiva comunque nel tempo porterà giovamento e miglioramenti sostanziali..

Mentre per malattie in fase acuta come un raffreddore o un mal di gola improvvisi sono completamente controindicate…la stimolazione delle mucose già irritate non farebbero che peggiorare.

Le acque termali salsobromoiodiche e sufuree sono un vero toccasana, potenziano e rinvigoriscono agendo direttamente sulle mucose rigenerandole e umidificandole proprio per il loro potere disinfettante.

Le migliori soluzioni di somministrazione delle acque termali possono essere: nebulizzazioni, irrigazioni nasali, aerosol, inalazioni; spesso però non si escludono bagni; solitamente in Italia vengono consigliati 2 cicli di 12 trattamenti all’anno.

Non dimentichiamo anche i bambini che spesso soffrono di disturbi respiratori cronici o di importanti allergie, ecco che anche in Italia ci sono centri termali che si sono attrezzati e specializzati con reparti speciali anche per loro.

Ho scoperto e visitato personalmente il centro termale di Sirmione, in Italia che si é specializzato nel utilizzo di gas sulfureo nel orecchio per contrastare i ristagni di catarro nell’orecchio che spesso conducono oltre ad un calo dell’udito anche alle irritazioni delle vie respiratorie.

Un saluto e a presto da Niki , se ti é piaciuto il post condividilo con i tuoi amici e continua a seguirci sui nostri canali social.

Lo sapevi che esiste anche un dieta per la menopausa?

Photo Credit Walter Gadea

E’ un momento importante per una donna, é una fase della vita che giunge a volte con segnali del corpo a volte inaspettatamente ma ogni donna può utilizzare il cibo come fonte di “rimedio” e di “reazione“.

Con il cibo si può ridurre l’impatto del calo degli estrogeni, ed i disturbi dell’invecchiamento.

Ogni giorno 2 cucchiaini di frumento o di altro cereale integrale, macinato fresco ed aggiunti allo yogurt permette di fare scorta di importanti vitamine per tutta la giornata.

Ridurre il consumo di proteine animali e puntare su derivati della soia biologici (bevande, tofu, polpette vegetariane, spezzatini di soia da insaporire come si vuole e come si preferisce proprio come uitlizzate abitualmente la carne; non solo contribuisce a ridurre il rischio di molte malattie cardiovascolari ma apportano un buon contenuto di fitoestrogeni naturali che in questo periodo della vita sono molto importanti.

Poi non fate mai mancare verdure verdi a foglia larga , lievito di birra che contengo molto magnesio.

E poi sempre vitamina E, verdura, cereali integrali, olio di germe di grano e arachide, di vitamina C ( pesce e tuorlo d’uovo) e vitamina B6 con soia e frutta secca.

Spesso si possono utilizzare rimedi della medicina ayurvedica, sempre con la supervisione di un medico specializzato ed esperto in fitoterapia, piante come la cimicifuga o isoflavonoidi della soia proprio per integrare gli ormoni naturali che verranno a mancare.

Vedete come con pochi accorgimenti e correzioni possiamo correggere le nostre abitudini e migliorare anche il nostro periodo importante della vita che é la menopausa.

Un saluto da Cris e a presto con molti consigli pratici, continuate a seguirci sui nostri social…da Facebook, a Instagram e Telegram.

Auguri di Buone Feste da tutti noi!

da tutto il nostro Staff…TRIPSWELLNESS

Max , il pianificatore e vulcano di idee!…dal suo PC perennemente connesso

Cris, il benessere della nostra salute dal suo ashram in India

Niki Umagi … il mago dell’acqua dalla sua piscina termale

Giovanna, l’esperta di bellezza dal suo regno profumato

a tutti gli insegnanti Yoga che in questo anno ci hanno continuato a seguire e a sostenerci reciprocamente

Un grazie di cuore per la Vostra cura ed attenzione che tutti i giorni ci dedicate seguendo i nostri post!

vivi la freschezza…cura il tuo corpo, coccola la tua pelle

@ringana

PENSANDO AL NATALE…

Un regalo classico di Natale è il set di prodotti per l’igiene personale, sia per lui che per lei.

Ma il set che vi propongo io non è come gli altri: in questo tutti i prodotti sono freschi! Oltre a shampoo e docciaschiuma entrambi senza schiumogeni e senza sostanze chimiche, ci sono prodotti esclusivi:

  • 📍il deodorante in crema, senza sali d’alluminio, che elimina i cattivi odori e idrata la pelle;
  • 📍 lo stay fresh, l’idea geniale per sostituire le salviettine umidificate quando siamo fuori casa;
  • 📍l’olio denti, un sostituto naturale di dentifricio e collutorio, nato dalla tradizione ayurvedica.

#iovivolafreschezza

Bell’idea no? Contattami per maggiori info!

https://giovannapusterla.ringana.com/?lang=it

sulla pagina Facebook https:/www.facebook.com/bellezzaenaturagiovanna o su Instagram @bellezzaenaturagiovanna

d’inverno la pelle é più sensibile…curala con amore

#ringana

PENSANDO AL NATALE…

…Vorrei darvi dei suggerimenti sulla scelta di regali pensati per il benessere, e in più naturali, freschi e sostenibili!

Oggi il pensiero è per le donne di tutte le età: a noi piace prenderci cura della nostra pelle, con prodotti delicati, efficaci e naturali. Allora il regalo giusto è #skincare, un “trattamentoperfetto” per la stagione fredda, fresco ed ecologico. Cosa volete di più?

#iovivolafreschezza

Ecco come potete contattarmi per approfondire insieme i prodotti straordinari per la nostra pelle e per il benessere del corpo.

https://giovannapusterla.ringana.com/?lang=it

sulla pagina Facebook https:/www.facebook.com/bellezzaenaturagiovanna o su Instagram @bellezzaenaturagiovanna

Condividi con noi i migliori prodotti….aiutarci a farli scoprire anche ai tuoi amici condividendo questo post!

suggerimenti per un Natale di benessere…sempre con la garanzia della sostenibilità

#Ringana

PENSANDO AL NATALE…

…Vorrei darvi dei suggerimenti sulla scelta di regali che facciano star bene le persone a voi care, che siano non solo naturali, ma qualcosa di più: freschi e sostenibili!

Oggi vi propongo il set #bodycare, che comprende crema corpo, crema mani e crema piedi, senza conservanti aggiunti, senza sostanze chimiche, biologico, vegano, fresco ed ecosostenibile. Per un Natale al top!

Un pensiero che da un lato dona benessere, dall’altro fa bene anche all’ambiente, grazie alle sue caratteristiche uniche ed efficaci! Non è fantastico?

#iovivolafreschezza… a presto da Giovanna e come sempre non dimentica di seguirmi sui social con altri preziosi consigli!

https://giovannapusterla.ringana.com/?lang=it

sulla pagina Facebook https:/www.facebook.com/bellezzaenaturagiovanna o su Instagram @bellezzaenaturagiovanna

come possiamo prevenire l’osteoporosi con una dieta

osteoporosi @tripswellness

Pur non essendo un medico specializzato mi occupo da moltissimi anni di alimentazione, di detox e di wellbeing ed oggi mi sentivo di consigliarvi come prevenire l’osteoporosi.

Si perché l’osteoporosi si combatte con la prevenzione, non é una guerra che si può affrontare quando e solo ci troviamo con le ossa in polvere.

E non pensiamo che arriva solo quando si é anziani, perché negli ultimi tempi sempre più giovani si trovano con un principio di decalcificazione…questo come mai? Per mancanza di moto, di movimento, di attività fisica e per cattiva alimentazione, il junk food dei fast food spesso corrode difese immunitarie e preziosi elementi per il nostro corpo.

Ecco perché una dieta ricca di frutta e verdura fresca, di ortaggi verdi e di stagione, lievito di birra (ricco di magnesio)di frutta fresca e di frutta secca, di pesce e di olio extravergine di oliva a crudo, tutto nelle giuste dosi e con le giuste cotture (di cui vi ho già scritto nei miei post precedenti). Se temiamo per l’inquinamento da mercurio dei pesci più grossi scegliamo il nostro pesce azzurro italiano anche in piccola taglia, lo sgombro, la sardina , l’alice cuociono in fretta e sono saporitissimi.

Importante che alcuni cibi come Spinaci, Cereali Integrali, e Cioccolato assunti insieme a prodotti contenenti calcio tendono a neutralizzarlo all’interno del nostro organismo…ecco perché vanno mangiati a distanza l’uno dall’altro.

E poi lo sappiamo, ridurre il consumo di proteine animali (si la carne ecco cosa sono le proteine animali), scegliere prodotti alla soia biologica e certificata aiuterà il nostro organismo a migliorare la digestione, si ridurranno i pericoli cardiovascolari e le cardiopatie.

E poi per non togliere spazio a Niki (che sull’argomento acque é imbattibile) consiglio un acqua minerale (gasata o naturale é indifferente) ma con un contenuto elevato di calcio superiore ai 180-200 mg/l e almeno 2 litri al giorno.

Un saluto da Cris e a presto , mi auguro che i miei consigli vi piacciano…se così fosse condividili con i tuoi amici ed iscrivetevi per restare aggiornati

Quanto sono importanti le terme e la nostra salute, l’acqua può veramente salvarci

Instagram @tripswellness

Sono tantissimi i campi di applicazione delle cure termali sulla nostra salute; malattie respiratorie, problemi digestivi e ginecologici, artrosi, reumatismi e disturbi della pelle.

E così la scelta non può essere casuale quando si sceglie un centro termale, perché le tipologie di disturbo e le differenza tra le acque sono molte ecco perché é sempre ribadire la supervisione di un medico che saprà indicare il centro più idoneo, non dimentichiamo poi che i centri termali dispongono sempre di personale medico che in loco fornisce supporta le migliori terapie e la tipologia dei trattamenti.

Spesso mi chiedono: “ma quanto devo rimanere in un centro termale? ” E’ difficile rispondere senza conoscere perfettamente il corpo di chi me lo chiede, la media potrebbe essere di 15 giorni, così che il corpo abbia modo di adattarsi ed iniziare a reagire, può essere che i problemi di pelle si acquisiscano o si riducano proprio perché l’acqua sta iniziando a lavorare su e dentro di noi; può anche avvenire però di giungere alla “crisi del 4-5 giorno”.

Ma come vado a curarmi e mi viene una crisi?

Abitualmente il corpo non viene mai idratato abbastanza ne esternamente ne internamente, ma non solo quanti di noi poi non seguono un regime dietetico leggero, che sostenga anche il nostro fegato? Pochissimi. Ecco perché dopo i primi giorni di cura termale il nostro corpo potrebbe reagire negativamente…ma solo perché inizia a recuperare quella funzione di autoguarigione, sta iniziando a reagire é una “crisi” positiva, a volte é bene proseguire con costanza e pazienza…alle terme non si corre!

Il processo di guarigione del corpo inizierà nel momento in cui entreremo in crisi….a volte é bene sospendere o ridurre i trattamenti ma nel migliore dei casi “chi l’ha dura la vince” e ne usciremo più forti, più vibranti e ricchi di noi stessi.

Vedete come la pazienza e l’acqua fanno miracoli, prendiamoci del tempo e dedichiamoci a noi stessi, scegliamo il periodo migliore dell’anno , ritagliamoci 15 giorni e stacchiamo la spina, lasciamo che l’acqua faccia il suo corso.

Un saluto da Niki e a presto…a proposito condividi se ti é piaciuto il mio post! ci trovi anche su Facebook e Telegram!

pillole di alimentazione anti-age

antiage

Mentre gli anni trascorrono anche i meccanismi di assimilazione e di smaltimento delle tossine nel nostro corpo rallentano. Ecco perché bisogna pensare anche a quali cibi iniziare a selezionare per i evitare i disturbi dell’invecchiamento.

Ma qual’é il peggior nemico della salute? ed in particolar modo del sitema cardiovascolare? E’ il colesterolo. E’ stato dimostrato ormai da decenni che ridurre la formazione di radicali liberi nel nostro corpo può aumentare la durata di vita delle nostre cellule…gli alimenti che possono aiutarci sono ! bicchiere di vino rosso (di qualità e solo 1 bicchiere), l’aglio crudo e l’olio extravergine di oliva, e come saprete dai miei post precedenti anche tutti i grassi vegetali idrogenati industriali inseriti in moltissimi alimenti industriali. Se a tutti ciò aggiungiamo un pò di attività fisica settimanale allora andremo ad evitare i farmaci per l’ipercolesterolomemia.

L’ altro disturbo che sopraggiunge con l’avanzare degli anni può essere il diabete, una patologia strettamente collegata al metabolismo degli zuccheri. La prevenzione del diabete di tipo 2 (quello tipico degli anziani) si può iniziare con aumentare il consumo di fibre vegetali, un attività fisica morbida, una riduzione o l’eliminazione completa di grassi industriali ed un giusto equilibrio di proteine e carboidrati, personalmente consiglio sempre due visite la prima dal proprio medico di fiducia la seconda da un valido nutrizionista che possano lavorare in sinergia per tagliarci su misura la nostra dieta.

Nei prossimi giorni vi parlerò di osteoporosi …ma intanto se ti é piaciuto questo post condividilo con i tuoi amici e continua a seguirci sulla nostro account Instagram @tripswellness.

Un saluto da Cris